Sacro Eremo di Montesenario – Novembre 2017

Segnaliamo   un libro prezioso che  affascina lettore proponendo il silenzio e la preghiera..
di Giovanni Vannucci.
(Ediz. C.E.N.S)

Giovanni Vannucci frate servo di Maria …. io non so quanti sono coloro che godono di sentirsi debitori verso questo frate, soprattutto per la sua fedeltà silenziosa, per la sua intensa sofferenza accettata per amore… Un esempio raro di « monaco nel mondo e soldato nel deserto ». Bi­sogna sentirlo parlare di contemplazione, per convincerci dì quanto la nostra vista « secolare » è depauperata.

Da anni egli visse alle Stinche, in un eremo, nella casa di San Pietro, presso Panzano, in quel di Greve. « Una vecchia idea maturata nella sofferenza e nella speranza trovava il suo compimento in questa forte solitudine: il nostro sogno è di rivivere nella semplicità le grandi linee del monachesimo: il silenzio, il lavoro, l’ospitalità, la comunione col visibile e l’Invisibile ».

Ora il monachesimo domanda uomini di tempra fortissima. Abbia­mo capito la vanità di tante parole in voga, come « aggiornamento », « comprensione dei tempi » ecc., e scoperto l’imperitura attualità della « metànoia » cui sempre ci richiama Cristo. Metànoia è orien­tamento differente; visione delle realtà create con l’occhio dell’uomo illuminato dalla luce divina; passaggio dalla consueta coscienza del­l’uomo normale alla sopra-coscienza dei figli di Dio; transito dal continuo variare delle passioni umane nell’immutabilità, di un amore cosciente per tutti gli esseri. Questo è possibile solo a chi ha rag­giunto la capacità- di ascoltare il silenzio.

Cosi l’autore e il messaggio di questa preziosissima opera: « La libertà dello Spirito ».
P.David Turoldo